Rassegna stampa‎ > ‎

20140117 - PORTOFERRAIO "RIMESSA A NUOVO" CON QUASI 6 MILIONI PER I LAVORI

PORTOFERRAIO "RIMESSA A NUOVO" CON QUASI 6 MILIONI PER I LAVORI

Scritto da Stefano BramantiElbareport, Venerdì, 17 Gennaio 2014 11:10

Varato dalla Giunta Peria un piano triennale in grado di attuare interventi urbanistici per quasi 6 milioni di euro. Una sorta di "restyling" nella città medicea e napoleonica, con lavori nelle fortezze, il museo archeologico, le Ghiaie, il cimitero. e in altre località, tra cui le nuove fognature al Carburo. Il tutto impegnando 5 milioni e 733 mila euro per gli interventi, che saranno di oltre 2 milioni per il 2014, 2 .840.000 mila il secondo, con 650 mila da acquisire con mutuo, e il residuo di 840 mila euro nel 2016. Una sorta di preziosa eredità che in pratica andrà in carico alla nuova Amministrazione comunale, che nascerà dopo maggio grazie alle elezioni in grado di sancire un nuovo Sindaco e il nuovo assetto del governo della Biscotteria.

Il piano è firmato dalla responsabile del programma, l'architetto Silvia Fontani e certi settori d’intervento sono affidati all'architetto Parigi e al geometra Dante Leonardi. E vediamo i dettagli dei lavori previsti, in particolare questo anno, quando sarà attuato un ampio intervento anche per l'edificio comunale della Biscotteria, per una spesa totale stimata in 480 mila euro, quindi 260 mila euro andranno ai lavori per la sistemazione urbana in via Carducci, via Manzoni e via V. Emanuele. In seguito ci vorranno 300 mila euro per l'area archeologica e del museo della Linguella e 300 mila per il reticolo stradale per Porto Azzurro, Casa Del Duca , Bucine e aree limitrofe. Infine 300 mila per i marciapiedi e l'illuminazione di Carpani. Due i maggiori lavori del 2015 con la nuova pavimentazione di via Hugo nel centro storico (1.100 mila euro), l'ampliamento e la riqualificazione del parco delle Ghiaie e fruizione della spiaggia degli Argonauti (500 mila), ma anche interventi al Cimitero comunale con lavori al colombario e altre ristrutturazioni e creazione di nuovi loculi, di cui il primo lotto di tali sistemazioni partirà già nel 2014.

Non mancherà l'atteso rifacimento dell'impianto fognario al Carburo e della raccolta delle acque piovane e altro, compresa la manutenzione straordinaria delle elementari di San Rocco e ristrutturazioni in via Vittorio Emanuele II e piazza Marinai d'Italia. Nel 2016 i colpi finali di riqualificazione urbana, con restauro della facciata e degli scantinati del Padiglione dei Mulini, quindi la manutenzione straordinaria della Palestra Cecchini e dell'area esterna della media Pascoli, e infine la realizzazione di un belvedere al bastione a mare delle fortezze medicee di Santa Fine, verso nord, con spazi di verde attrezzato.